L'Inter esce dalla crisi; il Milan ci rientra

Brutto colpo in casa rossonera: dopo la vittoria di San Siro contro il Parma, il Milan perde a Torino contro la Juventus dell'ex Allegri per 3-1. L'Inter invece, dopo tre sconfitte consecutive, si rialza contro il Palermo, vincendo per 3-0.

La formazione di Pippo Inzaghi, nell'anticipo di sabato alle 20,45, parte col piede giusto allo Juventus Stadium, ma dopo appena un quarto d'ora crolla: Tevez fa 1-0 lanciato da Alvaro Morata sul filo del fuorigioco. Subito dopo Menez ha una buona occasione per pareggiare ma Buffon gli nega il gol.  Al 28° minuto Antonelli, su cross di Cerci da corner, segna il suo primo gol con la maglia rossonera. La gioia del “diavolo” dura poco; dopo appena 3 minuti Bonucci buca ancora Diego Lopez. Nel recupero del primo tempo Tevez ha una buona occasione per chiudere il match ma Diego Lopez è attento e manda in calcio d'angolo. Nella prima frazione di gioco un buon Milan ha tenuto testa alla capolista. Dopo appena 10 minuti dall'inizio della ripresa Pazzini ha sul piede il pallone del 2-2 ma Buffon para ancora una volta. Al 65° però la “Vecchia signora” chiude la partita con Morata che fa 3-1 sulla respinta del tiro di Marchisio stampatosi sul palo. La partita non dice più nulla a parte un gol giustamente annullato a Morata e una nuova occasione di Tevez nel finale: la sostanza non cambia, la Juventus si porta a casa i 3 punti mentre il Milan resta a bocca asciutta e Inzaghi ora non può più sbagliare, anche se è stato riconfermato dal suo presidente.
L'Inter invece gioca il posticipo di domenica alle 20,45 al Meazza contro un Palermo in gran forma. La partita si mette subito in discesa per i padroni di casa che passano in vantaggio con un colpo di testa di Guarin su corner battuto da Shaqiri. Tutto sommato il primo tempo non regala altre emozioni: l'Inter mantiene il proprio vantaggio e il Palermo non fa nulla per pareggiare. I rosanero, a inizio ripresa, hanno una buona occasione con il solito Dybala che però non riesce a concretizzare. Poco dopo Icardi colpisce il palo con un ottimo colpo di testa. L'argentino ha fatto le prove generali del gol che arriva poco dopo, al 65°, con Palacio che mette un cross al centro e Icardi la mette dentro di piatto. Nel finale arriva anche la doppietta di Maurito Icardi, che non esulta per il gelo che vi è tra lui e i tifosi, dopo il rifiuto della maglietta a Reggio Emilia, contro il Sassuolo. 
Ancora una giornata a doppio volto per la Milano calcistica: l'Inter può sorridere mentre il Milan mastica amaro la sconfitta di Torino, che ha fatto discutere anche l'ad rossonero Galliani e il presidente bianconero Andrea Agnelli.
Fabio Amoruso