Milan: poker alla Samp

Un super Milan torna al successo, a San Siro contro la Sampdoria di Vincenzo Montella, dopo la sconfitta maturata allo Juventus Stadium nello scorso turno.

Partono forte i rossoneri con un tiro di Bacca all'8° minuto respinto da Viviano e ribadito in rete da Cerci, che però si trovava in fuorigioco. Al quarto d'ora, Niang, servito da Cerci, mette al centro un cross basso e teso che Bonaventura trasforma in gol. Al minuto 38 il Milan raddoppia con il rigore di Niang, causato da De Silvestri. A inizio ripresa, al 49°, Viviano passa inspiegabilmente la palla a Niang, in occasione di una rimessa dal fondo, che sigla la sua prima doppietta stagionale. Al 66° Bonaventura ha l'occasione per calare il poker ma il suo tiro è fermato da Viviano. A 10 minuti dalla fine però ci pensa Luiz Adriano, entrato al posto del migliore in campo Niang, a siglare il gol del poker: servito da Cerci in area, il brasiliano stoppa di petto e tira col destro, insaccando il pallone alla sinistra di Viviano. C'è tempo per il gol della bandiera della Samp: Eder trasforma il rigore che si era procurato pochi secondi prima, a 3 minuti dal 90°. 
Ottima prova di forza dei rossoneri che, col 4-4-2, sembrano aver trovato il modulo capace di esprimere al meglio il potenziale dell'organico gestito da Mihajlovic. Niang potrebbe essere l'uomo in più, che potrebbe davvero dare tante gioie al Milan. 
La classifica ora vede i rossoneri al 6° posto a quota 23 punti insieme al Sassuolo.
Nel prossimo turno di serie A, il Milan farà visita al modesto Carpi. 
La Sampdoria invece non ha ancora regalato la prima vittoria a Vincenzo Montella, che ha collezionato solamente due sconfitte da quando è sulla panchina blucerchiata.
Fabio Amoruso