OBIETTIVO CHAMPIONS: INTER CI SEI, MILAN SERVE UN MIRACOLO

Recuperato il derby pochi giorni fa con un inutile 0 a 0 che non accontenta l’Inter (che ai punti avrebbe meritato ampiamente) e il Milan ormai quasi fuori dai giochi per la Champions, le squadre milanesi si apprestano a giocare la trentunesima giornata di Campionato. Se al vertice della classifica ormai la Juve e il Napoli giocano un campionato tutto loro, la lotta per un posto in Champions è sempre più avvincente e vede in prima linea Roma, Inter e Lazio.

INTER - La prima delle milanesi ad andare in scena è la squadra nerazzurra che al di là di clamorosi cambi dell’ultimo momento o infortuni presenterà l’ormai undici titolare delle ultime giornate. La svolta, a detta del mister Spalletti, è stata la modifica di ruolo di Brozovic che nelle ultime tre giornate, arretrato al ruolo di regista davanti alla difesa, ha dimostrato tutte le sue qualità. Buone le prestazioni e con aumento anche di minutaggio in campo di Rafinha che garantisce anche una fantasia di gioco prima quasi del tutto assente. Ultima nota positiva nella formazione nerazzurra la grande ascesa di Cancelo, ora vero e proprio punto fermo della squadra.

Modulo: 4-2-3-1 - Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D'Ambrosio; Gagliardini, Brozovic; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi. Allenatore: Spalletti

MILAN - La squadra rossonera potrebbe accusare il peso dell’inutile rincorsa (a meno di miracoli calcistici) verso la Champions e iniziare a perdere qualche colpo. Sicuramente Gattuso, vedendo la partita con l’Inter, avrà qualche problema di stanchezza nella squadra, basti pensare a Suso e Bonaventura, apparsi appannati e imprecisi durante il derby. Biglia dovrebbe rientrare dalla squalifica e prende il posto di Montolivo. Dubbi in attacco con Andrè Silva forse favorito su Cutrone o Kalinic.

Modulo: 4-3-3 - G.Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessie, Biglia, Bonaventura; Suso, A. Silva, Calhanoglu. Allenatore: Gattuso