Roma in vetta, Napoli in scia. La Juve c'è.

La 9^ giornata di Serie A ci ha regalato solo 25 gol ma davvero tante emozioni.

Il turno si è aperto con l'insolito anticipo delle 15 di sabato, in cui si sono affrontate Empoli e Genoa, match che ha confermato il mal di pancia dei liguri in trasferta: i toscani, guidati dal mister Marco Giampaolo, hanno vinto 2-0 con i gol dei giovani Krunic e Zielinski. Alle 18 il Bologna ha fatto 
visita al Carpi; il derby emiliano è andato agli ospiti che grazie ai gol di Gastaldello e Masina hanno rimontato il vantaggio del Carpi segnato da Letizia. Alle 20,45 l'Inter ha tentato di espugnare lo stadio Renzo Barbera, ma il Palermo è riuscito a portare a casa un punto grazie alla rete dell'eterno bomber Gilardino, che ha risposto al momentaneo vantaggio di Ivan Perisic, l'uomo più in forma di Mancini. Il lunch match della domenica ha visto dominare la Sampdoria sull'Hellas Verona (4-1) grazie ai gol di Muriel, Zukanovic, Soriano e Eder; inutile il gol di Ionita nel finale. Nelle sfide delle 15 ci sono stati tre successi casalinghi: l'Udinese ha battuto il Frosinone grazie al gol di Francesco Lodi da calcio di punizione; la Juventus ha vinto contro l'Atalanta trascinata da uno straordinario Dybala che prima ha portato in vantaggio i suoi e dopo ha servito l'assist a Mandzukic per il 2-0 finale; Pogba nel finale ha sbagliato un rigore; e il Milan è tornato alla vittoria contro il Sassuolo grazie al rigore di Bacca e al gol di Luiz 
Adriano, intervallati dal momentaneo pareggio di Berardi. Alle 18 la Lazio ha battuto per 3-0 il Torino grazie alle reti di Lulic e Felipe Anderson (doppietta); mentre la Roma ha espugnato l'Artemio Franchi di Firenze guadagnandosi la vetta della classifica con i gol dell'ex e contestatissimo Salah, espulso nel finale, e Gervinho. Alle 20,45 il Napoli ha battuto il Chievo al Bentegodi di Verona per 0-1 grazie al gol di Higuain, che ha colpito anche due pali. La classifica ora vede la Roma in vetta a quota 20 punti e Napoli, Fiorentina, Inter e Lazio a soli 2 punti dall'attuale capolista. Juventus e Milan sono ancora staccate di qualche punto dalle zone calde. Nemmeno il tempo di rifiatare dopo questo mix di emozioni che già si riparte 
col turno infrasettimanale: martedì sera andrà in campo l'anticipo della 10^ giornata che vedrà affrontarsi Bologna e Inter. Alle 20,45 di mercoledì tutte le altre sfide.
Fabio Amoruso