Tonfo Inter e Milan

GENOA, ITALY - SEPTEMBER 27

La 6^ giornata di Serie A regala due sconfitte alle milanesi: i rossoneri, a
Marassi contro il Genoa, hanno perso 1-0, mentre i nerazzurri, che sognavano la
prima mini fuga in classifica, hanno perso in casa 1-4, contro la Fiorentina,
che ha agganciato proprio gli uomini di Mancini in vetta alla classifica.

Il Milan è sceso in campo alle 12,30, nel lunch match, e dopo appena 10 
minuti era già sotto: Punizione di Dzemaili deviata da Bonaventura, che 
sorprende Diego Lopez. I rossoneri devono fare anche a meno di Romagnoli, 
espulso al minuto 42 per doppio giallo, anche se il primo cartellino ricevuto 
al 18° non c'era per niente. Il Genoa nel primo tempo riesce a collezionare 
qualche altra palla gol, ma il risultato resta fermo. Nella ripresa, al minuto 
63, Balotelli cerca il jolly dai 20 metri, ma la palla termina di poco a lato. 
10 minuti dopo, i padroni di casa collezionano due occasioni: la prima con 
Leonardo Pavoletti e la seconda con Diego Capel, entrambe con lo stesso esito: palla fuori. Nel finale, Kucka, entrato al posto di Montolivo, cerca di 
pareggiare i conti contro la sua ex squadra ma il suo tiro finisce alto sopra 
la traversa. Il match termina 1-0 e, nel post partita, Mihajlovic si è mostrato 
molto irritato, poiché la sua squadra riesce a giocare un buon calcio solo per 
45 minuti, dopodiché lascia spazi agli avversari. L'unico che si è salvato 
nella formazione rossonera è Mario Balotelli, che ha cercato di rialzare i suoi 
compagni.
I nerazzurri, dopo aver vinto le prime cinque partite, perdono malamente la 
sesta, in casa contro la Viola. La partita parte subito male per i padroni di 
casa: al 4° minuto Kalinic viene atterrato in area da Handanovic, causando un calcio di rigore segnato da Ilicic. L'attaccante ex Dnipro Kalinic, dopo 
essersi procurato il penalty, segna lo 0-2 su un tiro di Ilicic deviato da 
Handanovic sui suoi piedi: questo al minuto 19. 23° minuto: assist di Marcos 
Alonso e doppietta di Kalinic. Al minuto 41 l'Inter deve rinunciare a Miranda 
che si fa espellere. Il secondo tempo inizia a ritmi blandi, fino al minuto 60: 
Icardi segna il gol della bandiera, dopo aver colpito un palo. A un quarto 
d'ora dalla fine Kalinic segna la sua tripletta e porta il risultato sull'1-4. 
I rossoneri sono a 9 punti in classifica, agganciati dal Napoli, mentre i 
nerazzurri restano a 15, in vetta, ma con la compagnia della Fiorentina. Nella 
7^ giornata a San Siro arriverà il Napoli, che sfiderà Balotelli e company, 
mentre l'Inter farà visita alla Sampdoria.
Fabio Amoruso