Lettera al futuro sindaco

Ho letto su "Vivere Milano" alcuni articoli che informano delle buone cose fatte a Milano: 50 mila persone alla fiaccolata nella Darsena e 349 nuovi impianti costruiti, ma la qualità della vita in un quartiere si basa anche su cose molto pratiche e quotidiane.

Vivo in Bovisa e segnalo da un po' di tempo dei problemi senza che ne abbia mai visto la risoluzione: presenza di uno scooter abbandonato da mesi in Via Candiani N. 17, una carcassa di moto Aprilia senza targa davanti all'ingresso del corriere Bartolini, l'occupazione di strade da parte del corriere Bartolini, occupazione di strade in Via Broglio e Via Davanzati. Mi chiedo come sia possibile che i vigili non si accorgano di niente.
Vi scrivo questo perchè mi fa male vedere che, per il comportamento di certi incivili, madri con il passeggino o anziani in carrozella o disabili devono fare sforzi per transitare e spesso sono costretti a passare in strada.
Non aspettiamo di scrivere un articolo su di una persona investita perché costretta a camminare invece che sul marciapiede sulla strada.
Cordialmente,
Colombo Renzo.