AL VIA I LAVORI PER IL CENTRO POLIVALENTE DI VIA ADRIANO

Nel pomeriggio di martedì 27 marzo, nel cuore del quartiere Adriano, sono partiti ufficialmente i lavori, che termineranno entro la fine del 2019, per la riqualificazione dell’ex R.S.A. di via Adriano che diventerà un centro polivalente al cui interno troveranno spazio una Residenza Sanitaria per anziani con un nucleo specializzato per i malati di Alzheimer, un centro diurno per anziani, alloggi protetti per anziani, persone con disabilità e giovani coppie, ambulatori medici, una caffetteria, uffici e spazi espositivi che si affacceranno su un’area verde. Alla cerimonia di taglio del nastro erano presenti gli assessori Pierfrancesco Majorino (Politiche sociali) e Pierfrancesco Maran (Urbanistica) e i rappresentanti di Proges, l’operatore che, a seguito di gara da parte del curatore fallimentare, completerà l’intervento.

La convenzione con Proges prevede che all’interno del nuovo centro siano messi a disposizione del Comune venti posti letto, 15 dei quali per la R.S.A. e i restanti cinque nel Centro diurno integrato con retta agevolata (ridotta del 15%). Proges si impegna inoltre a realizzare e gestire 36 alloggi (18 bilocali e 18 trilocali) che saranno assegnati prioritariamente ad anziani e persone con disabilità autosufficienti in particolare ai residenti nel Municipio 2. Le abitazioni potranno essere assegnate mediante avvisi pubblici anche a studenti e giovani coppie alle condizioni che verranno successivamente concordate con l’Amministrazione.

Di concerto con la competente ATS, Proges realizzerà anche una Casa medica composta da ambulatori all’interno dei quali i medici presenti dovranno applicare tariffe agevolate ai residenti nel Comune di Milano, in particolare a quelli residenti nel Municipio 2. Sarà sviluppato anche un progetto sperimentale di servizio sul modello dei "Country hospital", "Ospedali di comunità”, con una dozzina di posti letto. Infine nascerà un auditorium che sarà messo a disposizione gratuitamente per venti giorni l'anno dell'Amministrazione comunale e del Municipio 2.

 Flavio Fera