WORK4INTEGRATION

Riparte il progetto di Soleterre per l’inserimento lavorativo di donne e uomini migranti residenti a Milano e territori limitrofi

Proseguono con successo i corsi di formazione del progetto “WORK4INTEGRATION”, un’iniziativa realizzata dalla Fondazione SOLETERRE, con il sostengo di Fondazione Cariplo, che si pone l’obiettivo di creare nuove opportunità di formazione per favorire l’inserimento lavorativo di donne e uomini migranti residenti a MILANO e nei territori limitrofi.  
Sul sito ufficiale del progetto (www.work4integration.org), sono contenute tutte le informazioni necessarie sul nuovo corso in partenza per “ADDETTO ALLE VENDITE”, organizzato in collaborazione con la cooperativa A&I a cui è possibile inscriversi entro il 28 settembre 2018 inviando il proprio CV al seguente indirizzo mail: info@work4integration.org.Il progetto “Work4Integration”, da dicembre del 2016 a novembre del 2018, coinvolgerà complessivamente 120 donne e uomini migranti residenti a Milano e nei territori limitrofi, attualmente disoccupati o a rischio disoccupazione, organizzando una serie di corsi di formazione. I partecipanti che seguiranno almeno il 75% delle lezioni otterranno un attestato di frequenza utile nella ricerca del lavoro – attraverso stage o con inserimento diretto – o alternativamente nell’accesso ad altri percorsi formativi volti ad aumentare il livello d’istruzione. Successivamente saranno selezionati, in base alla motivazione e partecipazione dimostrata, per essere inseriti in stage finalizzato all’inserimento lavorativo.
I corsi offerti dal progetto si propongono di supportare ed aumentare le possibilità di inclusione lavorativa e migliorare la condizioni di lavoro e di vita dei migranti coinvolti nell’intervento. Obiettivo dell’iniziativa è assicurare il benessere psicosociale di uomini e donne adulti e neomaggiorenni, sostenendo i loro percorsi migratori con particolare attenzione alla dimensione lavorativa, e sensibilizzare le aziende su questi delicati temi. Inoltre, coloro che si rivolgono al progetto possono anche beneficiare di un servizio di supporto legale, psicologico e di mediazione interculturale per la soluzione di eventuali difficoltà e problemi burocratici, l’efficace gestione delle dinamiche di gruppo e il rafforzamento delle competenze relazionali.
Oltre a quello in partenza, “Work4Integration” ha già organizzato 6 corsi di formazione: “Corso per operatore qualificato della ristorazione”, “Corso per panificatore/pizzaiolo”, “Corso per Front Office Assistant”, “Corso per addetto sala bar e tavola fredda”, “Corso per addetto al magazzino/operaio settore logistica” e “Corso per Addetto alle Macchine Utensili”.
Le persone che hanno usufruito dei servizi offerti dal progetto sono state 115, la maggior parte delle quali (oltre il 65%) hanno meno di 30 anni.
Tra questi:· 68 sono stati formati attraverso i corsi di formazione;
· 50 hanno partecipato ai corsi riguardanti la Ricerca Attiva del Lavoro o usufruito del servizio di councelling, acquisendo strumenti e conoscenze importanti per proporsi sul mercato del lavoro italiano;
·  20 sono state inserite in tirocini retribuiti di 3 mesi finalizzati all’assunzione;
· 27 hanno avuto accesso a un contratto di lavoro a seguito dei corsi di formazione o delle attività di direct matching;
· 89 hanno usufruito del servizio di supporto multidisciplinare, in forma individuale o di gruppo.
 
Attraverso il sito del progetto (www.work4integration.org) è possibile accedere a tutte le informazioni per candidarsi ai corsi di formazione. Le aziende interessate possono accedere ai contenuti delle sessioni formative, in corso o concluse, contattare lo staff del progetto per esprimere interesse verso i profili professionali dei partecipanti e scaricare i materiali dei workshop aziendali. Inoltre, sulla piattaforma online sono consultabili le testimonianze dei protagonisti delle attività, cittadini migranti e aziende che raccontano come l’intervento abbia influito sulle loro vite e attività.
 
questo link è possibile scaricare la scheda del progetto.Soleterre è una Fondazione che lavora per il riconoscimento e l’applicazione del Diritto alla Salute nel suo significato più ampio. Oltre a fornire cure e assistenza medica, si impegna per la salvaguardia e la promozione del benessere psicofisico per tutti e tutte, sia a livello individuale che collettivo, a ogni età e in ogni parte del mondo. La prevenzione, la denuncia e il contrasto delle disuguaglianze e della violenza, qualsiasi sia la causa che la genera, sono parte integrante dell’attività di Soleterre: perché “Salute è giustizia sociale”.
 
Il progetto è stato realizzato con FONDAZIONE CARIPLO, tra le realtà filantropiche più importanti del mondo con oltre 1000 progetti sostenuti ogni anno per 144 milioni di euro e grandi sfide per il futuro. Giovani, benessere e comunità le tre le parole chiave che ispirano oggi l’attività della fondazione. «Dalla coesione tra le persone parte la nostra piccola rivoluzione - Giuseppe Guzzetti, Presidente - perché ciascuno dia il proprio contributo per fondare il futuro della nostra società su quei principi di solidarietà e di innovazione sociale che sono alla base dell’operato di Fondazione Cariplo» #conFondazioneCariplo.