ACCORDO CON GLI OCCUPANTI DEL RESIDENCE SOCIALE DI VIA OGLIO

Impegno a liberare l'immobile il 6 settembre - il Comune tutelerà i più deboli

Nel pomeriggio del 27 agosto, a Palazzo Marino si è svolto un incontro tra l’Amministrazione comunale, rappresentata dalla vicesindaco Anna Scavuzzo e dall’assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino, e una delegazione degli inquilini del residence sociale ‘Aldo dice 26X1’ di via Oglio 8. Hanno partecipato anche rappresentanti dell’organizzazione sindacale Unione inquilini e i consiglieri comunali Alessandro Giungi e Paolo Limonta.

“È stato un incontro positivo - hanno detto la vicesindaco Scavuzzo e gli assessori Majorino e Gabriele Rabaiotti (Casa). - C’è l’impegno da parte degli occupanti a liberare l’immobile il 6 settembre, giorno fino al quale è stata prorogata la fornitura della corrente elettrica. Da domani partirà il lavoro di un tavolo tecnico congiunto tra gli Assessorati alla Casa e alle Politiche sociali al fine di valutare le singole situazioni degli occupanti presenti al momento del censimento effettuato nei giorni scorsi dagli operatori del Comune incaricati. Il nostro impegno è di dare risposta a chi, senza casa, si trova a vivere in una situazione sociale ed economica di particolare fragilità o debolezza”.