REINVENTING CITIES

L’11 dicembre all’Urban Center l’evento organizzato dal Comune in vista della selezione finale dei progetti che ridisegneranno le cinque aree del bando di C40.

Entra nella fase finale la selezione dei progetti che, nell’ambito del bando internazionale Reinventing Cities lanciato da C40, rigenereranno cinque siti milanesi inutilizzati o in stato di degrado. Per questo il Comune ha deciso di promuovere una mattinata di confronto tra la città e i team finalisti che dovranno presentare all’Amministrazione le proposte finali. 
Martedì 11 dicembre, a partire dalle 9,00 all’Urban Center, associazioni, comitati e cittadini interessati potranno portare i propri contributi e suggerimenti relativi al futuro sviluppo di porzioni di via Serio e viale Doria, del Mercato Gorla, delle Scuderie de Montel e dello Scalo Greco. All’incontro, oltre ai rappresentanti di ciascun team finalista, saranno presenti per ascoltare i rappresentanti del Comune e di Ferrovie dello Stato, attuali proprietari di quattro delle cinque aree soggette ad alienazione a favore di progetti di elevata qualità ambientale.
“Vogliamo selezionare progetti di rigenerazione il più possibile condivisi e compatibili con le esigenze della città - ha dichiarato l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran. - Per questo abbiamo promosso un incontro con chi conosce le realtà del proprio territorio; da un lato aiuterà i team a indirizzare meglio i progetti finali che ci verranno esposti entro gennaio, dall’altro consentirà all’Amministrazione di individuare le priorità espresse dal territorio”.

Per partecipare all’incontro gli interessati devono iscriversi a questo link specificando, nel caso vogliano intervenire, il sito di interesse. È inoltre possibile mandare suggerimenti senza presenziare all’evento inviandoli all’indirizzo reinventingcities@comune.milano.it entro il 9 dicembre.
Il bando “Reinventing Cities” è stato avviato dal C40 Cities Climate Leadership Group, con 16 città pioniere: oltre a Milano, Auckland, Città del Capo, Chicago, Houston, Madrid, Città del Messico, Montreal, Oslo, Parigi, Portland, Reykjavík, Rio de Janeiro, Salvador, San Francisco e Vancouver. Il progetto ricalca quello di Reinventer Paris, il bando che nel 2015 ha consentito di avviare la rivitalizzazione, attraverso progetti di elevata qualità ambientale e urbanistica, di 22 aree parigine.