CONSEGNA DEL PREMIO SOCRATE

Il “Premio Socrate 2019”  viene assegnato alle ore 17:30 presso il Rosa Grand Piazza Fontana 3 Milano – Starhotels Collezione ai vincitori, ad eccezione di un solo nome, per un “Premio Speciale”, che verrà rivelato nel corso dell’evento. 
Come nelle precedenti edizioni, tra i premiati vi sono personaggi che appartengono al mondo dell’editoria, dello spettacolo dell’economia e delle istituzioni, quali: Marcello Foa, presidente Rai, scrittore e giornalista; Lino Banfi, attore, nominato recentemente Commissario Unesco che, nonostante le frettolose polemiche, svolgerà, con professionalità e competenza, il compito che gli è stato affidato; Salvatore Rossi, direttore generale della Banca d’Italia e presidente dell’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Ivass, manager stimato a livello nazionale e internazionale per le sue competenze e professionalità; Laura Cioli, amministratore delegato del gruppo editoriale Gedi, che comprende testate giornalistiche come L’Espresso, La Repubblica e La Stampa, un’eccellenza del settore manageriale italiano che ama stare dietro le quinte, evitando il chiasso e le polemiche; Sandra Milo, attrice e conduttrice televisiva, vincitrice del Montecarlo Carrer Award e del Premio Speciale alla Carriera di Berlino; Gaetano Miccichè, presidente Lega Calcio e presidente di Banca IMI; Alda Merini, scrittrice, insignita del Premio alla memoria; Franco Romeo, primario chirurgo presso il Policlinico Tor Vergata e direttore della Cattedra di Cardiologia dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. 
Il prestigioso “Premio Socrate”, fondato da Cesare Lanza, è un movimento di opinione libero, atipico e apolitico. Dopo il lancio nel maggio 2011, ha ottenuto un successo di adesioni, distinguendosi, dagli altri, come un movimento aperto a tutti coloro i quali pensano che oggi, in Italia, sia indispensabile recuperare e rilanciare il valore della meritocrazia. 
La scelta di Socrate come modello di riferimento è dettata dalla considerazione che il filosofo greco è il simbolo della fiducia nel merito, un valore che dovrebbe sempre imporsi al di là di ogni ostacolo possa presentarsi nella vita, a livello personale e professionale. 

Achille Colombo Clerici, presidente di Amici di Milano, con Giuseppe Sopranzetti, direttore della Banca d'Italia sede di Milano