LA LORO VITA NON È UN GIOCO

Acqua, salute e istruzione per i bambini del Myanmar

La mostra di Terre des Hommes Italia, organizzata con Regione Lombardia, dal 25 ottobre al 14 novembre 2018, allestita presso la Sala Espositiva N3 della Regione Lombardia dal 25 ottobre al 14 novembre 2018, si lega a doppio filo con gli interventi predisposti dalla Fondazione sul territorio birmano e ha la finalità di spiegare agli studenti e ai visitatori della mostra le principali emergenze umanitarie in Myanmar, le conseguenti necessità economiche e sociali della popolazione civile, soprattutto dei bambini e di come sta intervenendo la Fondazione Terre des Hommes Italia per fornire supporto alle comunità locali e alle famiglie in condizioni di forte vulnerabilità. L’insieme delle immagini e dei pannelli è diviso in 4 temi. Sicurezza alimentare e nutrizione. Con l’impegno di Terre des Hommes in Myanmar saranno realizzati degli orti scolastici progettati per supportare un percorso educativo sull’importanza della nutrizione e la salvaguardia dell’ambiente. C’è il tema della gestione sostenibile delle risorse idriche con l’ottimizzazione dell’utilizzo delle risorse ambientali ed economiche disponibili. E ancora, il tema del diritto all’istruzione vale per tutti: fase progettuale realizzata al fine di garantire la frequenza scolastica a bambini di età compresa tra i 7 e i 17 anni, dalla scuola primaria alla scuola superiore, in 15 scuole birmane. Fino al tema coltivare saperi e sapori un orto a scuola perché? Finalità: la diffusione di orti familiari, educazione nutrizionale e miglioramento dell’accesso e della gestione comunitaria delle risorse idriche. Sono oltre 1000, in 75 villaggi della Birmania, i sistemi di coltivazione a basso consumo d’acqua (idroponia e sistemi goccia a goccia), con materiale riciclabile e reperito in loco, a basso costo e limitata manutenzione, che permettono agli abitanti di avere verdura fresca giornalmente. “Il nostro obiettivo - ha spiegato il Segretario generale di Terre des Hommes Italia Donatella Vergari - è da sempre un mondo in cui ogni bambino possa crescere libero dalla violenza, dallo sfruttamento, dall’abuso, dalla fame, possa ricevere adeguate cure mediche e studiare senza alcuna discriminazione di tipo religioso, etnico, politico o di genere”.

Manuelita Lupo