Trappola da sacrificio

Da "Baldanza della cenere" di Alda Merini

Io sono convinta
che più nulla
tradirà la mia rima, 
il silenzioso odore del Naviglio
che chiuso per anni
nella bocca ho tenuto
come una trappola da sacrificio,
quindi è venuta l'ora di cantare
un de profundus al mio passato.
Morte, sei il bene supremo!