DOPO L'EUROPA, SI CERCANO I TRE PUNTI IN CAMPIONATO

Dopo le esperienze positive per le milanesi in Europa, entrambe vittoriose, si presenta ora la quinta giornata di campionato che prevede sfide non del tutto abbordabili. La squadra nerazzurra è impegnata contro la Sampdoria e la squadra rossonera contro la "Dea" Atalanta.
 
 
Nei nerazzurri probabile la presenza di Gagliardini tra i titolari a centrocampo con Vecino favorito su Brozovic. Potrebbe tirare il fiato Nainggolan, si tiene pronto Keita per schierarsi alle spalle di Icardi. Recuperati e convocati Lautaro Martinez e D'Ambrosio, quest'ultimo farà rientro sulla destra della difesa. Fuori causa, invece, l'acciaccato Vrsaljko.
Attenzione allo stato fisico di Ivan Perisic che è in ballottaggio per la sfida contro la Sampdoria. Il croato non è al 100%  e per ammissione dello stesso Spalletti, "deciderò domani se schierarlo". Sull’altra fascia, alla pari Candreva o Politano per una maglia.
Nei rossoneri Musacchio (trauma cranico) e Calhanoglu (contusione al dito della mano) sono recuperabili dopo gli acciacchi rimediati domenica scorsa a Cagliari. Mister Gattuso monitora poi il recupero di Cutrone, in ripresa dalla distorsione alla caviglia rimediata con la Nazionale U21. Dal 1' Rodriguez, Suso e Bonaventura in campionato, dopo essere stati preservati in Europa League. 
Fiducia a Mattia Caldara, anche contro l’Atalanta. Il centrale ex Juve è in pole per giocare dal 1? nel match di domenica accanto a Romagnoli. Da terzini torneranno Calabria e Rodriguez. In mediana spazio a Kessie, Biglia e Bonaventura. Davanti il tridente composto da Suso, Higuain e Calhanoglu. Cutrone non dovrebbe farcela, verso il forfait. 


  
Enea Leone