SANGA ECCO LA PRIMA GIOIA, BATTUTA VICENZA 64 58

Primo, grande, sorriso per il Sanga Milano che piega Vicenza dopo una gara ricca di emozioni. Ponte Casa d'Aste che prima domina, trascinata dalle triple di Gombac e dalle invenzioni di Quaroni, poi rischia sul recupero finale delle ospiti. Molte palle perse (ben 26) e alcuni rimbalzi offensivi concessi lasciano con il fiato sospeso i tifosi Orange. Nel finale ancora Quaroni risolve tenendo a distanza la VelcoFin e Milano può finalmente festeggiare insieme a coach Pinotti, al rientro in panchina dopo la squalifica.
LA GARA - Apre la sfida Quaroni per il primo sussulto Orange, risponde Vicenza per  il primo vantaggio ospite con Chicchisiola protagonista, 4-6. Tante palle perse, ben 6 nei primi 4 minuti, per il Sanga ma le ospiti non ne  approfittano, 8-10. Da uno squillo di Zagni, tripla dall'angolo, parte la santabarbara milanese con Gombac totalmente on fire. Tre triple filate dell'ex Carugate e primo vantaggio significativo per il Ponte Casa d'Aste a metà del secondo periodo, 24-15. Prosegue il momento magico di capitan Trianti e compagne, volano sino a più 17 le padrone di casa all'intervallo, 42-25. Dopo la pausa lunga sempre Sanga al comando delle operazioni, Quaroni ispira e si mette anche in proprio. 51-25. Poi il vantaggio si assottiglia, 61-54. E' ancora Quaroni a caricarsi le responsabilità offensive della squadra, del play milanese la zampata del più 9 che di fatto chiude la sfida. Le venete non ne hanno più e deragliano sui possessi decisivi, Milano gestisce ed il PalaGiordani può finalmente esultare.
IL PONTE CASA D'ASTE MILANO VS VELCOFIN VICENZA 64-58 
 
Ufficio Stampa Sanga Milano
 
Crediti Fotografici Marco Brioschi
Sito:http://www.sangabasket.it