TANTE “DONNE COME NOI” AL FESTIVAL GLOCAL DI VARESE

Dall’8 all’11 novembre in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti della Lombardia la città di Varese entra nella dimensione high tech del giornalismo digitale con il Festival Glocal, giunto alla settima edizione. Blog, cloud, open data, ciber security, privacy si intrecciano con i racconti di fatti piccoli o grandi del territorio per avvicinare il global al local. Otto le sezioni, cinque le serate con due ospiti d’onore, gli ex ministri dell’Interno, Marroni e Minniti, la proiezione per la prima volta di DigitaLife, il film che tratta di come è cambiata la vita con Internet. Un lavoro collettivo frutto di centinaia di storie e di video inviati dai cittadini. Sul palco nelle diverse location sparse per la città si alterneranno 150  speaker in 60 appuntamenti; molte sono donne. Dalla conduttrice televisiva Filippa Lagerback alla direttrice di Donna Moderna Annalisa Monfreda, a Sarah Hartley manager di Google DNI, all’esperta di comunicazione Barbara Sgarzi e alle giornaliste Conchita Sannino e Alessia Maccaferri e alle scrittrici Margherita Oggero, Sara Magnoli e Simona Vinci.

Special guest di Glocal Filippa Lagerback. La conduttrice televisiva che a Varese è di casa, presenterà il 9 novembre una case history di valorizzazione del territorio attraverso i social. Punto di partenza, il matrimonio con Daniele Bossari celebrato alle Ville Ponti varesine. La cerimonia è stata studiata nei minimi dettagli, anche la condivisione sui social (Facebook, Instagram, un programma su Real Time) e ha portato la città giardino alla ribalta. Sono attese a Glocal anche Sarah Hartley, DNI Fund, e Lorna Willis, direttrice di Archant e vincitrice del DNI Fund nel Regno Unito, per parlare di Google News Initiative. A rappresentare Google Italia ci sarà Barbara Sgarzi che curerà due workshop (Verifica e controllo delle informazioni e strumenti geo-referenziati e Gli strumenti di Google per i giornalisti); Gegia Celotti, delegata alle pari opportunità dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia, farà da moderatrice nell’incontro su “E-voluzione Donna. I periodici femminili dalla carta al web”, un viaggio nel mondo e nel linguaggio del giornalismo declinato al femminile che è anche l’esplorazione di un percorso di emancipazione. Per la sezione Glocal Cinema è attesa la scrittrice Margherita Oggero; per l’Arte, la restauratrice Chiara Colombo; per la Musica, Elena Tosi addetta stampa della Warner Music.

 Le donne saranno ancora protagoniste assolute della serata del 10 novembre. Nella Sala Napoleonica del Centro Congressi Ville Ponti, la direttrice di Donna Moderna, Annalisa Monfreda sarà al centro di un talk show in cui scrittrici, giornaliste e influencer discuteranno di come si parla oggi di donne sui media, nel dibattito pubblico, nelle conversazioni private. Sul palco le storie di alcune protagoniste del libro “Donne come noi. 100 storie italiane che hanno fatto cose eccezionali” (Sperling & Kupfer): atlete, scienziate, economiste che in cinque minuti racconteranno il loro modo di essere donne oltre gli stereotipi. Dal pilota automobilistico Michela Cerruti alla scienziata Paola Rivaro, al Capo spedizione in Antardite, Chiara Montanari, a Roberta Mori, presidente della Commissione Pari Opportunità e i diritti delle persone della Regione Emilia Romagna alla presentatrice  Daniela Collu all’autrice Ester Viola. 
 “Le donne sono produttrici di valore e di storie e i sette ambiti tematici in cui è suddiviso il Festival, - sostiene Marco Giovannelli, ideatore di Glocal e direttore di Varesenews - arte, cibo, musica, cinema, economia, sociale e salute, sono ambiti di spunto per la scrittura al femminile . Quest'ultima è stata da sempre uno strumento di emancipazione e se oggi il ruolo della donna è cambiato e s’è rafforzato nelle redazioni, nella società, lo dobbiamo a chi della cultura e della divulgazione ha fatto la sua ragione di vita".

Giusi De Roma