LIBERATO LO STABILE DI VIA OGLIO 8

Prevalga il dialogo, collocazione temporanea per le famiglie più fragili

“Ci auguriamo che da parte di tutti i soggetti coinvolti prevalga la volontà di dialogo. Per quanto ci riguarda intendiamo proseguire con il lavoro avviato in questi giorni per offrire un’alternativa abitativa ad alcuni degli occupanti, nel nome del rispetto della legalità”. Così hanno dichiarato gli assessori Pierfrancesco Majorino (Politiche sociali) e Gabriele Rabaiotti (Casa) in merito alla situazione degli inquilini del Residence sociale ‘Aldo dice 26X1’, che la mattina del 31 agosto hanno liberato lo stabile di via Oglio 8, spostandosi in un altro di proprietà privata in via Medici del Vascello, a Rogoredo. 

“Prima di questa nuova occupazione - hanno aggiunto gli assessori - ci eravamo già attivati per offrire, come risposta emergenziale, una collocazione temporanea alle famiglie in condizioni di maggiore fragilità e che già hanno fatto domanda di casa popolare”.