MOBILITY MANAGEMENT, UNA PIATTAFORMA PER CONDIVIDERE BUONE PRATICHE

Firmato protocollo d’intesa tra Comune di Milano, Assolombarda, Confcommercio Milano e Unione Artigiani

La raccolta e la messa a disposizione delle buone pratiche di mobility management aziendale, l’organizzazione di incontri formativi e informativi sul tema, la creazione di un network che favorisca e faciliti la comunicazione e lo scambio di best practice tra le imprese e la Pubblica Amministrazione, la costituzione di un tavolo tecnico che operi come punto di riferimento per gli aggiornamenti nell’ambito del mobility management: sono questi i contenuti del Protocollo d’intesa sottoscritto oggi dal Comune di Milano, Assolombarda, Confcommercio Milano e Unione Artigiani, che per i prossimi quattro anni vedrà i firmatari impegnati a promuovere la mobilità sostenibile sul territorio.
L’accordo prevede anche la realizzazione di una piattaforma on-line di mobility management aziendale a partire da un questionario diretto ai manager e ai referenti aziendali della mobilità. Gli obiettivi sono molteplici: lo scambio di idee e di proposte utili a diffondere ulteriormente la cultura della mobilità sostenibile presso le imprese, attivare da parte dell’Amministrazione comunale iniziative e strumenti di supporto ai mobility manager aziendali, agevolare possibili ambiti di collaborazione pubblico-privato per lo sviluppo della mobilità sostenibile presso i dipendenti delle aziende.
“Si diffondono pratiche di mobilità sostenibile anche nell’impresa e nell’artigianato - ha dichiarato Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente. - È quindi importante condividere l'esperienze e le soluzioni. Per questo siamo felici della firma di questo protocollo d’intesa che raccoglie un nostro stimolo ai mobility manager aziendali a fare sistema nelle buone pratiche”.
“Questo protocollo è il frutto del dialogo costante e costruttivo che Assolombarda ha da tempo avviato con il Comune di Milano sui temi della mobilità sostenibile - ha sottolineato Alessandro Scarabelli, direttore generale di Assolombarda. - Un ambito di intervento fortemente sentito dalle nostre imprese come un aspetto centrale delle proprie politiche verso il territorio e verso i dipendenti, in chiave di responsabilità sociale d’impresa. In questa logica abbiamo costituito una rete referenti per la mobilità delle aziende associate e dal 2017 abbiamo implementato, insieme ad Assolombarda Servizi, un’attività focalizzata sul mobility management appunto con l’obiettivo di fornire un supporto specifico alle aziende che intendono realizzare il piano della mobilità aziendale all’interno del pacchetto welfare rivolto ai propri dipendenti”.
“La mobilità sostenibile ha un’importanza strategica per le imprese del terziario - ha afferma Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano - e occorre saper unire in modo intelligente la qualità ambientale alle esigenze di mobilità delle imprese in una città che vive soprattutto di commercio e servizi. Sui temi della mobilità sostenibile, con il sistema associativo rappresentato, abbiamo promosso iniziative concrete: a partire da un nostro studio proposto al Comune su logistica e distribuzione delle merci. Ma anche nella promozione della mobilità elettrica (l’installazione di colonnine di ricarica con Apa, l’Associazione delle autorimesse) e nella realizzazione, con Assomobilità, degli Stati generali sulla mobilità, punto d’osservatorio privilegiato nel comparto dell’automotive”. 
“Apprezziamo l’iniziativa alla quale aderiamo condividendone lo spirito - ha sostenuto Marco Accornero, segretario generale dell’Unione Artigiani di Milano e di Monza-Brianza. - Rifarsi a buone pratiche è un modo efficiente ed efficace di fare programmazione pubblica e la piattaforma alla quale diamo vita costituisce un esempio positivo”.