NOZZE D’ORO. UNA GRANDE FESTA PER CELEBRARE GLI SPOSI DEL 1968

Due serate tra allegria e nostalgia per rendere omaggio alle 3.626 coppie che hanno tagliato il traguardo dei cinquant’anni di matrimonio. Assessore Cocco: "Un esempio a cui guardare con rispetto e ammirazione"

Torna come ogni anno l’appuntamento che l’Amministrazione comunale dedica ai milanesi che cinquant’anni fa si sono uniti in matrimonio. Martedì 2 ottobre e mercoledì a partire dalle 17.30 il teatro degli Arcimboldi darà il benvenuto a circa 3.626 coppie che potranno rivivere gli eventi del 1968 in uno speciale viaggio nel tempo tra momenti musicali, teatro e danza. All’appuntamento parteciperanno il sindaco di Milano Giuseppe Sala e l’assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici, Roberta Cocco.

La cerimonia sarà condotta da Tomas Leardini e Valentina Mignogna che, accompagnati al pianoforte da Giuseppe Blanco, ripercorreranno i fatti politici, sociali e di costume più importanti del 1968 con l’ausilio del canto, del teatro e di fotografie che scorreranno su un grande schermo posto alle loro spalle: dai grandi eventi internazionali, come la Primavera di Praga, l’assassinio di Robert Kennedy e Martin Luther King, passando dal Maggio francese fino ad arrivare al movimento sessantottino in Italia e all’esplosione delle contestazioni a Milano, con gli scontri alla facoltà di Architettura e le occupazioni dei licei, la clamorosa protesta a la Scala con il primo lancio di uova sulle pellicce e il concerto di Jimi Hendrix in cui la polizia è costretta a intervenire. L'ex calciatore del Milan e della Nazionale Giovanni Lodetti riporterà il pubblico alle gioie e ai dolori del mondo dello sport che quell’anno vide la nazionale italiana di calcio vincere la terza edizione degli europei, che si giocavano proprio in Italia. Orietta Berti regalerà al pubblico i suoi indimenticabili successi  e i suoi ricordi legati a Milano. I momenti comici saranno garantiti dalla compagnia Tresjolie formata da Marcello Mocchi, Daniele Pitari e Tomas Leardini, tutti diplomati della Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi come la coreografa e danzatrice Lara Guidetti che, con i danzatori della compagnia San papiè Matteo Sacco, Sofia Casprini, Fabrizio Calanna, Davide Boi e Valentina Papparella, ha curato le coreografie.

Al termine dello spettacolo il sindaco Giuseppe Sala e  l’assessore alla Trasformazione digitale e Servizi civici Roberta Cocco porteranno il saluto dell'Amministrazione comunale e daranno il via alla cerimonia ufficiale del rinnovo delle promesse di matrimonio.

"Sono molto felice di festeggiare le coppie che hanno raggiunto questo straordinario traguardo - ha dichiarato l'assessore Roberta Cocco (Trasformazione digitale e Servizi civici).  - Il 1968 è stato un anno rivoluzionario e di rottura con il passato ma per più di tremila coppie milanesi ha rappresentato l'inizio di un'avventura familiare lunga cinquant'anni. Oggi Milano ringrazia tutti i protagonisti di questo viaggio, perché sono un esempio a cui guardare con rispetto e ammirazione. A tutti loro vanno i nostri più sinceri auguri e speriamo di farli sorridere e divertire con il nostro  omaggio al loro amore così duraturo". 

Ogni coppia riceverà in dono il volume “Correva l’anno… 1968” realizzato per ricordare, con testi e immagini, gli avvenimenti più significativi di quell’anno e successivamente riceverà a casa la pergamena ricordo della manifestazione, a firma del sindaco Giuseppe Sala e dell’assessore Roberta Cocco. I commenti e le testimonianze delle coppie milanesi saranno raccolte anche attraverso brevi interviste realizzate da diplomati di Fondazione Milano - Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti.