RIQUALIFICATO IL PLAYGROUND DI VIA VETERE

Pubblico e privato insieme per il benessere collettivo

l playground campo da basket in via Vetere, all’interno del Parco delle Basiliche, è stato riqualificato e rinnovato grazie all’accordo tra il Comune ed Engie, attore dell’energia e dei servizi.
Tra pallacanestro e pallavolo sono oltre 180 i campi all’aperto presenti a Milano e rappresentano luoghi di aggregazione dove i giovani mettono sul campo non solo la passione per lo sport, ma anche il desiderio di condividere con gli altri del tempo di qualità. Trattandosi di luoghi all’aperto e pubblici, sono necessari lavori di riqualificazione per mantenere i playground costantemente funzionali.
“Questo intervento di riqualificazione rappresenta un ottimo esempio di quanto sia importante una costante sinergia tra Amministrazione comunale e attori privati per prendersi cura al meglio di spazi pubblici fondamentali all’attività sportiva dei milanesi - ha dichiarato Roberta Guaineri, assessore al Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano. - Una collaborazione virtuosa fondata sulla sensibilità e sull’attenzione nei confronti delle esigenze dei cittadini sul territorio”.
“Queste strutture rappresentano un importante fattore di aggregazione e socialità nei quartieri, ne abbiamo oltre 400 per la pratica di diversi sport in tutta la città e stiamo lavorando per incrementarne ancora il numero - aggiunge l'assessore all'Urbanistica, Verde e Agricoltura Pierfrancesco Maran. - È quindi davvero importante la collaborazione dei privati per aiutarci a mantenerle curate e funzionali”.
“Il Municipio 1 ha sempre dimostrato una grande attenzione ai playground e alle aree sportive all’aperto. Queste aree sono particolarmente importanti per promuovere un’attività sportiva di base rivolta a tutti e per creare comunità e integrazione - ha dichiarato Luca Foschi, assessore alla Cultura e allo Sport del Municipio 1 che ha seguito e promosso questa collaborazione. - Il percorso di questa riqualificazione è specialmente rilevante in quanto è partito dal coinvolgimento di alcuni studenti milanesi che hanno proposto all’azienda la riqualificazione del playground.”
“Desideriamo, innanzi tutto, ringraziare il Comune, e in particolare il Municipio 1, per averci offerto la possibilità di collaborare concretamente alla riqualificazione di una struttura sportiva a servizio della comunità e soprattutto dei giovani. Siamo costantemente impegnati nella realizzazione di azioni a vantaggio del territorio e della collettività - ha commentato Olivier Jacquier CEO di ENGIE ITALIA. - Guardando ai Playground, ma più in generale alle strutture sportive, riteniamo, inoltre, che oggi sia opportuno affrontare il tema con un approccio innovativo: le strutture invecchiano, devono essere ripensate per gli utilizzatori e rinnovate su misura, è necessario ottimizzarne i costi, valorizzarle, piuttosto che crearne di nuove. Questa per noi è una vera opportunità: con grande attenzione all’impatto ambientale, vogliamo porre le nostre competenze al servizio delle strutture sportive e del bene comune”.