GIORNO DEL RICORDO

Un evento per approfondire una pagina triste ancora poco conosciuta

"Chi nasconde la verità e dimostra di non sapere uscire dal perenne clima di scontro e propaganda politica è proprio il presidente del Municipio 7. È inaccettabile che si parli di "volontà censoria" e addirittura si accusi il Partito Democratico di voler nascondere le foibe. Ed è anche molto grave, oltre che triste, vedere come ancora oggi ci sia qualcuno pronto a strumentalizzare un tema così serio e drammatico per attaccare l'avversario politico. Proprio per approfondire una pagina triste del nostro passato, ancora poco conosciuta, abbiamo scelto una modalità diversa dalla proiezione di un film, ovvero un momento di approfondimento sul tema dell'esodo e delle violenze ai danni di istriani, fiumani e dalmati italiani durante la seconda guerra mondiale e nell'immediato dopoguerra. Siamo convinti che questa giornata, dedicata al ricordo di tutte le vittime di una violenza cieca e ingiusta, debba unire tutti al di là del colore politico; ecco perché chiediamo al Presidente e a tutta la giunta di partecipare al nostro evento".
L'iniziativa si svolgerà nel giorno del Ricordo, domenica 10 febbraio, alle ore 10, presso il Circolo PD Pio La Torre di San Siro (Via Monreale 19, M5 Segesta). L’incontro vedrà la partecipazione del prof. Alberto de Bernardi, docente di Storia Contemporanea dell'Università di Bologna e presidente di Refat, Rete internazionale per lo studio dei fascismi, autoritarismi, totalitarismi e transizioni democratiche, insieme al prof. Paolo Segatti, triestino, docente di sociologia dei fenomeni politici all'Università di Milano.
Così in una nota il Pd del Municipio 7 replica a quanto dichiarato dal Presidente del Municipio in merito alla giornata del Ricordo dedicata all'eccidio delle foibe.


Antonella Tauro 
Ufficio stampa PD Milano
www.pdmilano.eu