SERVONO INTERVENTI E MISURE STRAORDINARIE

Nelle periferie stupri, rivolta contro le Forze di Polizia e degrado. Servono misure e interventi straordinari

Quanto accaduto nelle ultime ore alla Comasina è lo specchio fedele dello stato in cui versano le periferie. Slogan e palliativi non bastano, due stupri (persino a ultra settantenni) di un maniaco che pare seriale e sulle cui tracce ci sono le Forze dell'ordine, nel cui operato riponiamo fiducia. Peraltro nella zona l'allarme c'è già da tempo, basti pensare alla recente rivolta contro le Forze di Polizia o allo  scorso novembre, quando una giovane venne aggredita e stuprata nei giardinetti accanto al Niguarda. Un uomo, probabilmente con accento dell’Est europeo, le puntò un coltello alla gola e dopo averla rapinata la trascinò in una siepe accanto alla pista ciclabile, dove la violentò. Vittima, una peruviana 21enne appena uscita dall’ospedale Ca’ Granda. La situazione è drammatica, pertanto servono misure e interventi straordinari per garantire la sicurezza e l'incolumità dei residenti della Comasina e delle tante, troppe zone di Milano abbandonate a loro stesse".
 
Riccardo De Corato
Assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia.