“Milano Da Vinci” il concorso dedicato agli under 35

Dal 5 dicembre al 4 febbraio 2019 per raccontare con i new media l’eredità milanese di Leonardo

Raccontare in modo innovativo il genio creativo di Leonardo a Milano. Finalità? Promuovere la città come polo attrattivo, turistico e tecnologico. Le idee progettuali dovranno riflettere sull’eredità materiale e immateriale di Leonardo attraverso la valorizzazione dei luoghi e delle opere a lui legate, tra queste citiamo: la Sala delle Asse del Castello Sforzesco, la Biblioteca Ambrosiana, il Cenacolo, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e tante altre. È questa la sfida che dovranno affrontare i partecipanti al concorso “Milano Da Vinci”, attivo dal 5 dicembre fino al 4 febbraio 2019, presentato a BASE che premierà le migliori idee creative proposte da team under 35, capaci di raccontare, con l’ausilio dei nuovi media, lo spirito innovatore di Leonardo da Vinci. Il concorso è promosso da Fondazione Italiana Accenture in collaborazione con il Comune di Milano e in partnership con Fondazione Milano - Civica Scuola di Cinema Luchino Visconti e rappresenta, in occasione delle imminenti celebrazioni dei 500 anni dalla morte dell’artista, un progetto che ha lo scopo di valorizzare l’eredità intellettuale e la spinta creativa che Leonardo ha lasciato alla città di Milano. I progetti dei partecipanti, che tra gli altri potranno comprendere l’interactive piuttosto che la video art, dovranno essere adattati per gli spazi e i canali online del Comune di Milano con finalità di promozione del territorio in Italia e all’estero. “Siamo orgogliosi di presentare questo concorso che invita tutti i partecipanti a indagare e reinterpretare l’eredità creativa e tecnologica che Leonardo ci ha lasciato - ha precisato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno. - In occasione dei 500 anni dalla morte del genio vinciano, a cui il Comune di Milano ha dedicato un palinsesto annuale, chiediamo infatti ai giovani di presentare progetti innovativi che sappiano valorizzare questo lascito materiale e immateriale, contribuendo alla promozione del patrimonio artistico, culturale e tecnologico della nostra città”. Secondo Roberta Guaineri, Assessore Turismo, Sport e Qualità della vita del Comune di Milano: “I nove mesi di celebrazioni di Leonardo da Vinci rappresenteranno una straordinaria opportunità per Milano per rafforzare la sua vocazione di città turistica”. Inoltre, il genio di Leonardo  è un'eredità importante per la città, che guarda anche a un futuro di cambiamento consapevole del suo ruolo nel mondo e chi se non gli studenti e i giovani creativi possono incarnare l’eredità del Genio e trovare un modo nuovo per promuovere Milano come la città di Leonardo Da Vinci, attrattiva, turistica, tecnologica, sostenibile, aperta? Conclude Guaineri. Il concorso nello specifico pone risalto al valore dato alla formazione e si articola in diverse attività tra cui 4 moduli e-learning per tutti i partecipanti, due giornate di workshop e un percorso di mentorship per gli 8 team finalisti, tre mesi di coaching per i 2 team vincitori. A ogni squadra vincitrice sarà inoltre dato un premio di 12.500 euro per la realizzazione del progetto. Saranno due le giurie che valuteranno i progetti. La prima sarà una giuria online composta da membri del Comune di Milano, di Fondazione Italiana Accenture e di Fondazione Milano, successivamente la seconda giuria comprenderà oltre ai promotori e partner del concorso anche esperti del settore arte e cultura, digitale e creatività. Il bando di “Milano Da Vinci”, è presente sulla piattaforma digitale di Fondazione Italiana Accenture e per partecipare al concorso si deve seguire il percorso e-learning. Per ulteriori info. https://milanodavinci.ideatre60.it

Manuelita Lupo