LA FANFARA DEI BERSAGLIERI RITORNA PER LE VIE DI TRASTEVERE

Trastevere e i Bersaglieri: un binomio storico che accomuna da quasi 150 anni i fanti piumati alla comunità di uno dei quartieri più vivi e pulsanti della città.

Da gennaio si è ripreso una vecchia tradizione: la fanfara dei Bersaglieri in giro per le vie di Trastevere. Una presenza a carattere periodico mensile che vuole ridare vita allo storico binomio esistente dal 1870 tra i Bersaglieri e i trasteverini.
Nel 1873, con il ritorno di Roma a capitale dell’Italia, fu designata un’area del complesso del convento dei Cappuccini in via Anicia per la realizzazione della caserma “La Marmora” che diverrà alloggiamento di un reggimento Bersaglieri. La struttura, dopo essere stata sottoposta a lavori di adeguamento, è divenuta sede del 2° Rgt. bers. dal 1875 al 1944. La caserma di Trastevere, al termine del conflitto mondiale, fu destinata in parte all’Associazione Nazionale Bersaglieri e nel 1970, a cura della Soprintendenza per i Beni Architettonici, è stata completamente ristrutturata così come si presenta oggi.
Nel corso di tutti questi anni i Bersaglieri hanno da sempre fatto sentire la loro presenza. Non sono mai mancate le sfilate a passo di corsa con in testa la fanfara per le vie e le piazze trasteverine. Oggi, grazie ad un accordo tra l’Associazione Bersaglieri di Roma ed il I Municipio, si è voluto ridare lustro a questa vecchia tradizione, consentendo alla Fanfara “Nulli Secundus” di Roma di uscire per Trastevere al suono delle più coinvolgenti note delle marce dei bersaglieri. L’uscita è prevista una volta al mese (di norma il secondo lunedì del mese), di sera dopo le ore 20.00. E’ l’omaggio sentito della Fanfara e dei Bersaglieri ai trasteverini che da sempre hanno mostrato la loro vicinanza ed ammirazione per i mitici uomini con il cappello piumato. Il prossimo appuntamento coi bersaglieri è fissato per lunedì sera 11 marzo a piazza S. Francesco.

Sidram Rebed