MODA. DAL 18 AL 24 SETTEMBRE IN PASSERELLA 165 COLLEZIONI PER LA MILANO FASHION WEEK DEDICATA ALLA DONNA

Previste in calendario 60 sfilate, oltre 80 presentazioni e 44 eventi

È stata presentata la mattina del 6 settembre a Palazzo Marino la prossima edizione di Milano Moda Donna, un ricco programma che vedrà in passerella per la prima volta in calendario le sfilate di Agnona, Fila, A. F. Vandervost - che per l’occasione presenterà una reinterpretazione delle collezioni degli ultimi 20 anni e il libro di celebrazione dell’anniversario - ACT N.1, Ultràchic e Chika Kisada. A illustrare a stampa e operatori il calendario delle sfilate  e i numerosi eventi correlati, l’assessore alle Politiche per Lavoro, Attività Produttive, Moda e Design Cristina Tajani con il presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana Carlo Capasa.
Grazie al protocollo d’intesa tra il Comune di Milano e CNMI, la Sala Cariatidi di Palazzo Reale sarà ancora una volta una delle location protagoniste di Milano Moda Donna insieme allo Spazio Cavallerizze, parte integrante del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci.
Dopo il successo della prima edizione, domenica 23 settembre, presso il Teatro alla Scala avrà luogo la seconda edizione dei Green Carpet Fashion Awards Italia, 2018. L’evento, realizzato da Camera Nazionale della Moda Italiana in collaborazione con Eco-Age e con il supporto del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), ICE Agenzia e del Comune di Milano, celebrerà i valori della moda sostenibile e l’impegno del sistema moda.
“Grazie al rinnovato impegno congiunto dell’Amministrazione e di tutti gli operatori del sistema moda - ha dichiarato l’assessore Tajani – questa Fashion Week coinvolgerà l’intera città anche attraverso le installazioni della seconda edizione del progetto Milano XL. Un percorso creativo pensato per celebrare il grande patrimonio di tradizione artigiana, ricerca e innovazione del Made in Italy. Vogliamo che la Fashion Week milanese, con i suoi eventi sempre più aperti al pubblico, sia un appuntamento diffuso e condiviso con i cittadini e tutti gli amanti della moda per scoprire la qualità e la creatività del Made in Italy. Dal filato più pregiato all’accessorio più ricercato sino al fascino e all’estro delle sfilate e delle collezioni, questa settimana punta l’attenzione sulla sostenibilità dei processi produttivi e sulla tutela della qualità del lavoro nella moda”. 
“Ci aspetta una fashion week intensa e ricca di appuntamenti - ha dichiarato il presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana, Carlo Capasa - non solo sfilate ma anche eventi e tantissime presentazioni di giovani brand. È  bello vedere come questi talenti emergenti stiano crescendo e performando bene. Sarà una settimana che coinvolgerà tutta la città, con installazioni ed happening dedicati al pubblico che avranno come ‘fil rouge’ il tema della sostenibilità. Ci immergeremo in una Milano sostenibile, in una settimana che culminerà con la seconda edizione dei Green Carpet Fashion Awards Italia, 2018. La vivacità del settore è testimoniata anche dai dati economici che vedono per l’anno 2018 una crescita del 2,8% e una previsione di fatturato che sfiora i 90 miliardi di euro”. 
Fa il suo ingresso in calendario anche Tiziano Guardini, vincitore del premio “Franca Sozzani GCC Award for Best EmergingDesigner” al Green Carpet Fashion Awards Italia 2017, che durante la Fashion Week sfilerà con una collezione inedita, Presented by Mercedes-Benz. Tornano inoltre nel calendario sfilate Byblos, Iceberg e Philipp Plein. Un ricco calendario che in 7 giorni prevede un totale di 165 collezioni, 60 sfilate, 80 presentazioni, 2 presentazioni su appuntamento e 44 tra mostre, inaugurazioni ed eventi. 
 
Fashion Hub Market è il progetto CNMI a sostegno dei giovani talenti che quest’anno giunge alla settima edizione e presenterà le collezioni di 13 designer internazionali. Per la prima volta, saranno presenti anche i 12 finalisti dell’International Woolmark Prize 2018/19, progetto creato da The Woolmark Company nel 1953 per celebrare i talenti emergenti della moda di tutto il mondo mostrando la bellezza e la versatilità della lana Merino. I finalisti del premio avranno il compito di raccontare attraverso un approccio più contemporaneo l’utilizzo della lana Merino e di valorizzare attraverso le loro creazioni le innumerevoli qualità di questa fibra naturale, rinnovabile e biodegradabile.
L’intera Fashion Week potrà essere seguita live su milanomodadonna.it con streaming delle sfilate, video e fotogallery delle collezioni, attraverso l’App di CNMI e sui profili social Instagram (@cameramoda), Facebook, Twitter con aggiornamenti in tempo reale sugli eventi. Video delle sfilate e contenuti speciali saranno trasmessi anche sul maxischermo in corso Vittorio Emanuele, angolo piazza San Babila.