IMPERVERSA VIOLENZA MULTIETNICA

Marocchino 38enne in fin di vita massacrato da nordafricani

Ha davvero dell'incredibile il caso di cronaca avvenuto sabato pomeriggio, quando un italiano di origini marocchine di 38 anni è  stato accoltellato all'addome mentre cercava di sedare una rissa. Ora lotta tra la vita e la morte. È successo in via Laura Ciceri Visconti, in zona Porta Romana a Milano.  Secondo quanto riferito dalla polizia, che indaga, l'uomo ferito era in un ristorante a festeggiare insieme ad alcuni parenti. Uscito, ha visto alcuni nordafricani che litigavano fra loro in via Laura Ciceri Visconti e si è messo in mezzo per cercare di sedare gli animi.  È  stato massacrato e ferito con un coltello da una delle persone impegnate nella rissa.
I casi di violenza multietnica, le risse del sabato notte in viale Padova, le violenze famigliari tra cittadini stranieri sono ormai arrivati a un punto in cui è impossibile gestire l'emergenza. Ormai extracomunitari e clandestini sono un pericolo per loro stessi! E in questo scenario da incubo, qual è la risposta del Comune? E intanto Milano è preda dell'insicurezza, ogni giorno e ogni ora.
Riccardo De Corato
Assessore a Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale di Regione Lombardia
 
Questa zona è funestata ormai sistematicamente da violenze di ogni genere, che hanno quasi sempre per protagonisti cittadini extracomunitari: la misura è colma, i residenti sono esasperati da questa spirale di violenza.
Francesco Rocca
Presidente della Commissione Sicurezza del Municipio 4