Metrotranvia Milano Lambiate: "Vince Senago, perdono i no della Lega"

"La metrotranvia Milano Lambiate si farà - ha affermato la segretaria metropolitana Silvia Roggiani -. Hanno vinto i cittadini di Senago e ha vinto il Pd che da tempo sta combattendo questa battaglia per la comunità. Ha perso la Lega, invece, con la sindaca Magda Beretta, che dopo un anno di no ha dovuto rivedere le sue posizioni approvando una variazione e mettendo a bilancio 1 milione di euro per il tram veloce che collegherà la Brianza al capolinea della M3 Comasina, passando per Senago con la fermata Castelletto". 
"Bene che lavoratori e studenti non siano costretti a pagare il prezzo dei no della Lega - ha chiosato il capogruppo Pd in Commissione Trasporti di Regione Lombardia, 
Pietro Bussolati - che adesso curiosamente vanta lo stanziamento straordinario di 1 milione di euro da parte di Regione Lombardia. Ma come - si è domandato il consigliere - Senago paga (da bilancio) l'infrastruttura e Regione va in soccorso? A cosa è dovuto questo finanziamento straordinario? L'assessore ai Trasporti, Claudia Terzi, spieghi la natura e la finalità dello stanziamento di questi fondi. Alla Lega che governa la Lombardia interessa la metrotranvia o solo dare mancette elettorali? Queste risposte - ha concluso Bussolati - le deve ai cittadini lombardi e ai comuni, come Cormano e Paderno Dugnano, che hanno già investito 1 milione di euro nell'ambito dell'accordo per la realizzazione dell'opera".

 

 

 


Antonella Tauro 
Ufficio stampa PD Milano