DA BEI 70 MILIONI DI EURO A SUPPORTO DEGLI INVESTIMENTI

PER L’ACQUA DI MILANO

La Banca Europea per gli Investimenti (BEI) e MM SpA hanno sottoscritto un contratto di finanziamento per 70 milioni di euro, con una durata fino a 18 anni, per la realizzazione di investimenti relativi al servizio idrico integrato, inseriti nel piano di investimenti per la città di Milano.
I progetti che saranno finanziati riguardano la riqualificazione degli impianti per l’estrazione e il trattamento delle acque, la tutela delle fonti idriche, l’ampliamento delle reti fognarie e idriche, il processo di depurazione e miglioramento della sicurezza e della qualità dell’acqua, contribuendo anche a migliorare la resilienza ai cambiamenti climatici. 
La BEI sostiene, in questo modo, il piano di sviluppo di MM Spa, che prevede investimenti, nel settore dell’acqua, per oltre 800 milioni di euro fino al 2037.
L’operazione avrà la garanzia del Fondo europeo per gli investimenti strategici (EFSI), il fondo di garanzia costituito secondo le previsioni dell’Investment plan for Europe (IPE), il cosiddetto « Piano Juncker ».
Il contratto sottoscritto, - hanno dichiarato Davide Corritore e Stefano Cetti, presidente e direttore generale di MM SpA, - inaugura una fase di relazioni molto importanti visto il ruolo e la mission che BEI ha in Europa. Essere entrati nel Piano Juncker è un risultato per noi molto importante. È anche una conferma della bontà del nostro piano di efficientamento e messa in sicurezza del servizio idrico integrato della città di Milano. Il finanziamento BEI consentirà a MM di allungare la durata media del proprio indebitamento a condizioni molto competitive, senza garanzie o vincoli in capo al Comune. 
Cinzia Gelati