In città 260mila piante

Oltre 70mila gli alberi a dimora in città nei cinque anni di amministrazione Pisapia.

Il patrimonio arboreo di Milano è composto da circa 260mila alberi. Negli ultimi cinque anni sono stati piantati 70mila nuovi alberi. Quelli censiti a fine 2011 su tutto il territorio comunale erano 191.833. Oggi (censimento del 24/3/2016) sono 258.724. Il “saldo positivo” di questi cinque anni è di quasi 67mila alberi a conclusione della stagione di piantumazione 2015-2016.
Si è puntato molto su querce, tigli, peri e meli per arricchire il patrimonio arboreo della nostra città. Nel dettaglio ecco quanti ne sono stati piantumati durante questi 5 anni: prunus (4.596), tigli (2.891), querce (2.287), cercis (1.526), peri (1.124), meli (556), ibischi (898), magnolie (473), ginkgo (637).
In merito si è espressa l'assessore Chiara Bisconti: Il nostro impegno costante ci ha portato a piantumare in cinque anni quasi 40mila alberi nei quartieri e 30mila nei parchi legati alla città. Un lavoro quotidiano per rendere la nostra Milano più bella, vivibile e sostenibile. Abbiamo privilegiato specie che favoriscono la biodiversità. Abbiamo invece scelto di dare più spazio ad alberi resistenti. Rivendico con orgoglio inoltre il fatto di aver garantito un saldo positivo nella presenza di alberi a Milano. È l’ennesima dimostrazione di come questa amministrazione abbia avuto a cuore il tema del verde cittadino.
Va segnalato il tasso di “mortalità” delle piante che è stato costante, pari all’1% annuo tra le nuove piantumazioni. Invece, gli inevitabili abbattimenti degli alberi che gli agronomi hanno registrato come malati o pericolosi per la cittadinanza per possibili cadute di tronco e rami (classe D) sono stati circa 700 all’anno.
Sia le piante che non hanno vegetato sia quelle abbattute vengono rimesse a dimora a ogni stagione agronomica.
F.A.