Lifebility Award, il governatore Lions delegazione di Milano: “Leader delle idee innovative e socialmente utili”

Il concorso Lifebility Award, promosso dal Lion’s Club Milano patrocinato dalla Camera di Commercio, dalla Regione Lombardia, dal Ministero del Lavoro e Politiche Sociali e CNR premia 14 progetti innovativi e sostenibili di giovani under 30.

Essere giovani in Italia in questo periodo non è affatto facile. Se però hai meno di 30 anni e vieni premiato da Marco Columbro, nello storico Palazzo Turati, sede della Camera di Commercio di Milano, alla presenza dei vertici del Lions Club di Milano, dell’assessore Giulio Galleria (assessore alla sanità della Regione Lombardia) e Paolo Cederle (vice presidente di Prospera, associazione di manager, e di Unicredit), allora forse sei sulla strada giusta.
Fin dal 2009, il Lions Club delegazione di Milano ha istituito il premio Lifebility Award per celebrare l’intraprendenza, l’estro e la creatività progettuale nonché l’istinto imprenditoriale e il merito di giovani tra i 18 e i 30 anni. Il concorso Lifebility Award, giunto quest’anno alla sua sesta edizione, ha tra i suoi scopi principali da una parte, la diffusione dell’etica sociale Lions, dall’altra il fornire un supporto concreto ai vincitori per agevolarne l’ingresso nel mondo del lavoro.
Abbiamo come obiettivo istituzionale quello di diffondere l’etica lionistica, - ha dichiarato ai nostri microfoni Enzo Taranto, presidente dell’associazione Lifebility. - Volevamo stimolare i giovani che pensano sociale, che tentano di risolvere un problema sociale, li premiamo e cerchiamo di farli entrare nel mondo del lavoro. Forniamo a questi giovani una visione a 360 gradi del mondo imprenditoriale, che nessuna università può garantire. Offriamo le nostre risorse e trasmettiamo delle competenze tecniche, come l’abilità di pianificare e realizzare dei business plan sostenibili. Oltre mille partecipanti e 700 progetti, più di 110 mila visitatori al nostro sito, molteplici tentativi di imitazioni, sanciscono il successo dell’iniziativa Lifebility in questi sei anni. Vogliamo che questi giovani premiati, una volta pienamente attivi e inseriti nel mondo del lavoro privato, del pubblico impiego o delle professioni, una volta divenuti decision maker, si comportino e decidano in modo etico e corretto
Per assegnare i premi Lifebility Award una commissione di tecnici, manager e professionisti ha selezionato i giovani che, con i loro progetti, meglio abbiano incarnato lo spirito e l’etica Lions e che, nell’edizione 2016, sono stati in tutto 14, con l’assegnazione di 7 premi divisi nelle 7 categorie di: Energia e Ambiente; Trasporti e Mobilità; Comunicazione, Immagine e Design; Bioenergia e Biotecnologie; Nutrizione e qualità della vita; Turismo e Beni Culturali e Innovazione sociale. 
Fra i progetti vincitori, un particolare tipo di lampada da giardino alimentata da batteri nel terreno, un social network educativo per soggetti con bisogni educativi speciali, un simulatore medicale di parto (per aumentare le competenze degli studenti di ginecologia e ostetricia prima del loro debutto ufficiale in sala operatoria), e un sistema di consegna a domicilio di farmaci tramite droni, operato direttamente sul luogo di incidenti, in caso di calamità naturali, o nei comuni privi di farmacie. C’è stata poi l’assegnazione di un premio Social Plus, per il progetto che si è, secondo l’opinione della rete, maggiormente distinto per il suo risvolto sociale. L’idea che si è aggiudicata il Social Plus di questa edizione consiste in un progetto di car-pooling, specificamente pensato da e per studenti universitari. 
I vincitori di Lifebility Award potranno giovarsi di un supporto nella fase di start up della propria impresa, o di uno stage retribuito presso una delle aziende sponsor dell’iniziativa, oppure un premio in denaro di 5 mila euro lordi.  
Nicolò Canziani