Moria di germani reali

Nel cavo Borromeo del Parco sud si sono cominciate a trovare delle carcasse di germano reale dopo la metà di luglio, la prima ipotesi è che si sia trattato di avvelenamento di botulino, una delle sostanze più tossiche esistenti in natura.

La richiesta degli ambientalisti è stata immediata: Per evitare il rischio contagio bisogna subito eliminare le carcasse. Ma nel frattempo la moria è continuata, le anitre continuano a morire per avvelenamento, le sopravvissute sono sofferenti, mostrano difficoltà nel muoversi e tendono a peggiorare, mentre il canale Borromeo, creato per irrigare le risaie sembra essere inquinato dal botulino. Tutto ciò diventa pericoloso. Si è chiesto anche di rinviare la stagione venatoria per evitare il contagio ai cani e rischi di epidemia. Per ora è stata emessa dal comune di Basiglio solo un'ordinanza “per presunta contaminazione”, ma non si sa per che cosa.