RISTRUTTURATE 20 SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE

Il Comune ha investito 4,4 milioni di euro per lavori di riqualificazione in 20 istituti cittadini, tra primarie e secondarie.

Gli interventi, realizzati nel corso dei mesi estivi, hanno interessato scuole presenti in tutti i quartieri della città. In particolare, sono state effettuate opere di messa in sicurezza e di miglioramento delle strutture con attenzione particolare ai servizi igienici, agli spazi dedicati alle attività sportive e alle biblioteche.
Ci siamo concentrati sugli interventi che non è possibile realizzare durante l’anno scolastico – ha dichiarato l’assessore Carmela Rozza -. Grazie a questi lavori gli studenti, gli insegnanti e tutto il personale di molte scuole primarie e secondarie troveranno strutture più funzionali, sane ed efficienti. Il nostro impegno   non si ferma e nei prossimi mesi abbiamo programmato interventi di manutenzione in molte altre scuole
I lavori più rilevanti riguardano la scuola primaria di via Clericetti, in Zona 3, con il rifacimento delle coperture dell’istituto e gli interventi di antisfondellamento dei soffitti (per un importo di 450mila euro), nella primaria di via Tajani, sono stati eseguiti gli antisfondellamenti sui soffitti (per un importo di 300mila euro). Più articolato l’intervento nel plesso di via Colletta (1.330.000 euro) dove è stata realizzata la ristrutturazione di aule e servizi igienici della scuola materna e elementare, della sala medica e dei locali del refettorio. 
Completata anche la ristrutturazione della primaria di via Pescarenico ( Zona 5) con 300mila euro: sono stati risistemati i solai, i pavimenti e i servizi igienici. Riguardano, invece, il nuovo refettorio e il rifacimento della palestra, compresi spogliatoi e bagni, gli interventi nella secondaria di via De Nicola ( Zona 6) per i quali sono stati stanziati oltre 480 mila euro. In via Iseo, scuola primaria di Zona 9, sono state rifatte le facciate della struttura principale: la spesa è stata di 310mila euro. 
Gli altri interventi riguardano il plesso di via Corridoni (Zona 1) con la realizzazione degli spazi della nuova biblioteca e la nuove aule informatiche, il plesso di via della Spiga, sempre Zona 1, con l’istallazione della rampa dei disabili nel cortile della scuola. 
 Nel plesso di via Bacone situato in Zona 3 sono stati realizzati interventi di impermeabilizzazione dei terrazzi e rinforzo strutturale degli ambienti mentre nella primaria di via Vallarsa ( Zona 5) sono stati rifatti i servizi igienici. 
Forte anche l’impegno in Zona 6. Nella primaria di via Pestalozzi si è proceduto alla messa in sicurezza del soffitto. Nella primaria di via Savona Foppette si è provveduto a realizzare il pavimento vinilico e in via Zuara (primaria) sono stati rifatti i bagni. 
In Zona 7 da segnalare la scuola primaria di via Anselmo da Baggio dove è stata migliorata la sicurezza degli ingressi della palestra e gli interventi di adeguamento aule nella primaria di via Val D’Intelvi. Nella secondaria di via Lovere (Zona 8) sono stati realizzati nuovi servizi igienici, effettuate  tinteggiature e rifatti pavimentazioni e controsoffitti. 
Infine, in Zona 9, in via Asturie (secondaria) è stato realizzato il nuovo pavimento vinilico e nella primaria di via Bodio è stato realizzato un intervento urgente per la messa in sicurezza del soffitto. Per piazza Gasparri e via Veglia (entrambe primarie) l’intervento ha riguardato la realizzazione dei depositi dei rifiuti.   
A causa dell’interdittiva antimafia che ha colpito le imprese incaricate dei lavori, sono stati sospesi due interventi. Si tratta della scuola di via Maniago (Zona 3), dove sono stati realizzati i nuovi serramenti in due piani eccetto il terzo, e della scuola di Piazza Ascoli, sempre in Zona 3, dove non è stato possibile realizzare il rifacimento dei bagni. Il Comune concluderà i lavori non appena sarà concluso l’iter dell’interdittiva antimafia.