IL SANTO DEL GIORNO 6 giugno

San Norberto Vescovo

ALTRI SANTI di oggi:
Sant'Alessandro di Fiesole, Santi Artemio e Candida, San Bessarione, San Cerato (Cerazio) di Grenoble, San Claudio di Condat, San Colmoco (Colman), Sant'Eustorgio II di Milano, San Gilberto, San Iarlath, Sant'Ilarione il Giovane, San Marcellino Champagnat, Santa Paolina e familiari, Santi Pietro Dung, Pietro Thuan e Vincenzo Duong, San Raffaele Guizar Valencia

S. Norberto nacque a Xanten, città della Francia, nel 1086 da una illustre e ricca famiglia. Da giovane condusse una vita comoda e agiata alla corte dell’imperatore Enrico. Un giorno, un fulmine lo fece cadere da cavallo. Quando rinvenne si rese conto della vanità della vita che conduceva, si rivolse al Signore “Che vuoi che io faccia? Udì una voce” Fuggi il male e fa' il bene, cerca la pace e seguila finché non la trovi”. Si ritirò nel Monastero, dove fu eletto sacerdote. Camminando a piedi scalzi, e mendicando il cibo, andava annunziando ovunque la buona novella. Quaranta ecclesiastici e molti secolari si unirono a lui per vivere nella penitenza e nella preghiera. S. Norberto pensò allora a una regola di vita comune e adottò quella di S. Agostino, e nel Natale del 1121 fecero la professione solenne. Così venne fondata la Congregazione dei Canonici Regolari Premostratensi. Sopportò con pazienza molti oppositori e si adoperò per estinguere lo scisma dell’antipapa Anacleto. Una malattia lo tenne a letto per 4 mesi e il 6 giugno 1134 spirò.