Due mostre dedicate a Mimmo Paladino e Claudio Sinatti

In programma fino al 4 settembre al Museo del Novecento

Il Museo del Novecento ospita, dal 20 maggio al 4 settembre, due nuove mostre: “Disegnare le parole: Mimmo Paladino tra arte e letteratura” e “Claudio Sinatti Slitscape”. La mostra dedicata a Paladino è a cura di Giorgio Bacci. “Slitscape” è, invece curata da Cesare Cicardini.
“Disegnare le parole” propone un percorso inconsueto attraverso la produzione grafica e le illustrazioni con cui Paladino ha interpretato i grandi classici della letteratura. Tra le oltre 150 opere in mostra, le tavole originali realizzate per la Divina commedia e La luna e i falò di Cesare Pavese, i graffiti, echi della pittura vascolare greca ed etrusca dell’Agamennone di Eschilo.
L’esposizione al Museo del Novecento propone dunque un percorso innovativo nell’interpretazione delle opere di Paladino e si rivolge a un ampio pubblico affiancando documenti, materiali originali e libri.
“Claudio Sinatti Slitscape”, si concentra sull’inedito lavoro fotografico realizzato tra il 2012 e il 2013 da Sinatti, uno dei protagonisti della scena underground milanese degli anni Novanta. “Slitscape” presenta 27 immagini realizzate dall’artista in diversi luoghi tra la sua città, Milano, e il mondo, da Dubai a New York, con la tecnica dello slit-scan, che consiste in una ripresa fotografica in movimento e con un’esposizione prolungata, elaborata da un software. 
In mostra, insieme alle fotografie selezionate, sono esposti tre video realizzati in collaborazione con importanti compositori e musicisti: Gardening (2000), A Shaved mint (2007) e Canzone di sabbia (2012).
F.A.