SICUREZZA ALIMENTARE CAPITOLO 2: SEPARATE GLI ALIMENTI CRUDI DA QUELLI COTTI

Come prevenire intossicazioni alimentari con la seconda chiave per alimenti più sicuri

Nel precedente articolo VivereMilano ha parlato della prima chiave della sicurezza alimentare: abituatevi alla pulizia, e di quanto sia importante lavarsi le mani e lavare gli alimenti utilizzando acqua sicura. Oggi insieme al consulente di igiene alimentare e sicurezza sul lavoro Samuele Gugliada affronta la seconda chiave  consiglia come evitare la contaminazione crociata.

CHIAVE 2: SEPARATE GLI ALIMENTI CRUDI DA QUELLI COTTI 

Informazioni basilari

  • Tenete la carne, il pollame ed il pesce crudo separati dagli altri cibi 
  • Usate attrezzature e utensili (come coltelli e taglieri) separati per manipolare prodotti crudi 
  • Conservate gli alimenti in contenitori idonei per prevenire il contatto tra cibi crudi e cibi preparati

Gli alimenti crudi, specialmente carne, pollame e pesce e i rispettivi liquidi di sgocciolamento, possono contenere microrganismi pericolosi, che potrebbero essere trasferiti su altri prodotti durante le fasi di preparazione o stoccaggio. 

Come tenere separati gli alimenti crudi da quelli cotti.

  • Durante l’acquisto, tenete la carne, il pollame e il pesce crudi separati dagli altri alimenti. 
  •  All’interno del frigorifero, al fine di prevenire la contaminazione crociata, disponete la carne, il pollame e il pesce crudi nei ripiani inferiori rispetto agli alimenti cotti o pronti al consumo. 
  • Conservate i cibi in contenitori con coperchio, per evitare il contatto tra alimenti crudi e preparati. 
  • Lavate i piatti usati per alimenti crudi. Usate piatti puliti per gli alimenti cotti.

È importante sottolineare che la separazione è necessaria non solo durante la preparazione finale, ma lungo tutte le fasi di lavorazione, inclusi i processi di macellazione. 

I liquidi usati per la marinatura delle carni crude, non devono essere versati sulla carne cotta e pronta al consumo, se proprio volete utilizzarli portateli prima ad ebollizione.

Ora quando manipolerete un alimento o dovrete conservarlo sarete più sicuri. 

La conoscenza se diffusa aiuta a prevenire, rendete partecipi chi vi circonda delle 5 chiavi, aumenterete la sicurezza alimentare. Il caldo accelera il proliferare dei microorganismi , quindi prestate maggiore attenzione nei periodi in cui le temperature sono elevate. 

Il prossimo appuntamento con la sicurezza alimentare sarà giovedì prossimo sempre alle ore 12.00 col titolo ‘SICUREZZA ALIMENTARE CAPITOLO 3: FATE CUOCERE BENE GLI ALIMENTI”. 


Buon pranzo


Links consigliati: