Al Teatro della Cooperativa: “Shakespeare I Suppose”

Un affascinante tour alla scoperta delle opere più famose del drammaturgo inglese

Lo spettacolo itinerante “Shakespeare I Suppose”, per la regia di Marta Maria Marangoni, approda a Milano sabato 6 giugno, in prima serata, alle 20,30, presso il Teatro della Cooperativa di via Hermada, 14. L’iniziativa, sostenuta dalla Cooperativa Abitare e dal Consiglio di  zona 9, si inserisce all’interno del progetto MinimaTheatralia, per la promozione di un teatro popolare e sociale. L’anima della rappresentazione ruota intorno alla ricerca di Amleto, che si immagina si sia perso.
“Shakespeare I suppose” è uno spettacolo molto interattivo, capace di coinvolgere il pubblico, permettendo di rivivere le grandi tematiche quali l’amore, l’odio, la vendetta, la gelosia e altre conturbanti passioni umane, da sempre protagoniste delle opere dell’eccelso Bardo. Musica dal vivo e installazioni interattive completano il quadro di questa rappresentazione. Si sperimenta così una forma di teatro “door to door”, con attori non professionisti ma molto talentuosi e il fondamentale apporto dei cittadini del quartiere Niguarda, che hanno partecipato al progetto attraverso varie forme, fra le quali una colletta di cerniere lampo con cui si sono potuti realizzare abiti di scena e coreografie. 
“Skakespeare I suppose”, vincitore del premio Enea Ellero/Pancirolli per il teatro sociale nel 2014, suggerisce una commistione tra rappresentazione e realtà, prevede la cooperazione armoniosa tra diverse professionalità e competenze, attraverso un lavoro corale di attori, fotografi, architetti e musicisti nel segno della vivificazione delle opere del drammaturgo per eccellenza.                                        
Nicca