Una via sarà intitolata a Umberto Eco

Lo annuncia il Sindaco di Milano in una lettera al Corriere della Sera

Sono un suo lettore e un suo grande estimatore. Ho sempre ammirato la sua identità di raffinato uomo di cultura e insieme la sua capacità di condividere questo patrimonio con un pubblico sempre più vasto. Questa volontà di condivisione è anche una caratteristica della nostra città. Ed è per questo che la sua opera ha contribuito in modo così significativo alla crescita di Milano e della sua identità contemporanea. Milano deve molto a Umberto Eco e dobbiamo trovare il modo di manifestare la nostra riconoscenza alla sua memoria. Ha dichiarato il primo cittadino di Milano, Giuseppe Sala, per mezzo di una lettera indirizzata al Corriere della Sera e pubblicata mercoledì 15 febbraio.
Come è noto – ha rassicurato Sala – la legge prevede che siano trascorsi dieci anni dalla scomparsa per poter dedicare una via alla memoria di un defunto. Delle eccezioni possono però essere fatte. Mi impegno a verificare se, nel caso di Umberto Eco, si possa arrivare a una soluzione a breve termine.
Davide Lorenzano